ASSOCIAZIONE "AMICI DI PITINO"

- DETTI POPOLARI -

 

06-05-06

Home

Cenni Storici

Chi Siamo

Dove Siamo

Attivit

Manifestazioni

Download

Photo

Link

Turismo

Commenti

 Pag. 6 di 6

Uno due e tre:

s lu papa non lu re;

s lu re non lu papa,

s coccila non rumaca,

s rumaca non coccila,

s Maria non Nicola,

s Nicola non Maria,

s la tua non la mia,

s la mia non la tua,

s pera non ua,

s ua non pera,

s mercato non fiera,

s fiera non mercatu,

s carl non ducatu,

s ducatu non carl,

s Roma non Pit,

s Pit non Roma,

se si presta non si dona,

se si dona non si presta,

s usciu non finestra,

s finestra non usciu,

s biangu non rusciu,

s rusciu non biangu,

s gaglina non gallu,

s gallu non gaglina,

bona notte Catarina.

 

 Questa lunga filastrocca chiamata anche la filastrocca dei contrari ed essendo Pitino rinomato per la sua bruttezza (Pit bruttu se vede da per tuttu) evidente lo stridente contrasto con la bella e monumentale Roma. Inoltre Pitino contrapposto alla citt caput mundi perch come afferma il Ginobili, un tempo il nome del castello veniva usato per indicare un paese di poco conto come la proverbiale Roccacannuccia.

 

<-  Precedente 1 2 3 4 5 6

Si veda R. Paciaroni, Sanseverino nella letteratura popolare, San Severino M., Comune di San Severino Marche, 1998, pp 35-40
 

Per informazioni potete contattarmi tramite e-mail

Ultimo aggiornamento:  06-05-06